Tra dialetto e contemporaneo al Villa si sperimenta sempre

Tra dialetto e contemporaneo al Villa si sperimenta sempre

SAN CLEMENTE. Il teatro Villa di San Clemente è pronto per aprire le porte ospitando la sua piccola grande stagione 2019-2020. Nelle sue proposte spazia sempre dal comico contemporaneo alla sperimentazione, dal dialetto d’autore al buon teatro per famiglie, passando per quello musicale. Coraggiosa nel dar spazio a giovani compagnie emergenti e alla nuova drammaturgia. Ancora una volta al timone della rassegna del Comune di San Clemente è la compagnia Città Teatro, che inaugura sabato 16 novembre con “Stal mami reloaded”, nuova coproduzione con Sagra musicale malatestiana e Lingue di confine, ideata da Fabio Bruschi. Un nutrito cast di attori, musicisti e giovani promesse, capitanato da Francesca Airaudo e Mirco Gennari sotto la direzione di Davide Schinaia, fa rinascere la celebre commedia di Liliano Faenza, capostipite di tutte le farse in dialetto riminese.
Sabato 23 novembre la giovane compagnia pesarese Teatro delle Ombre presenta invece una lettura del capolavoro del teatro dell’assurdo di Samuel Beckett con “Godot”, mentre sabato 7 dicembre arriva la rivelazione del Roma fringe festival, Rueda Teatro, con “Pezzi”, lavoro che ha convinto in modo unanime pubblico e critica vincendo il premio assegnato dalla giuria presieduta da Manuela Kustermann. Sabato 21 dicembre divertimento intelligente con “La più strana delle meraviglie”, ovvero Shakespeare alla maniera di Roberto Mercadini e il 28 dicembre arriva Flavio Oreglio col suo “Recital”.
A inizio del nuovo anno si celebra la Giornata nazionale dei dialetti, il 19 gennaio, con “Burdell” a conclusione del laboratorio scolastico dedicato a bambini, teatro e dialetti, mentre a febbraio inaugura la rassegna domenicale per le famiglie “A teatro con mamma e papà”: il 16 febbraio Gianluca Reggiani con il suo “Solo… intorno all’infinito”, avventuroso racconto di viaggio dell’impresa del primo uomo che ha circumnavigato il globo in solitaria. Domenica 1 marzo Città Teatro dedica un affettuoso omaggio al grande maestro del cinema con “Fellini spiegato ai bambini. Il clown dei clown” con protagonista Mirco Gennari, mentre domenica 22 marzo Giorgia Penzo sarà in scena con “In vacanza con la strega”, una fiaba contemporanea che è anche un divertente racconto di formazione.
Anche quest’anno una serata speciale dedicata alla donna per domenica 8 marzo celebrata con ironia e autoironia, prendendo “Un tè con la contessa Isotta” insieme alla maestra di bon ton Francesca Airaudo. Arriva la primavera e si inizia a uscire “Con la classe a teatro”, rassegna di matinée all’insegna della migliore produzione teatrale italiana per ragazzi. I due saggi finali di Villa spazio aperto concludono, il 18 e 26 aprile, l’importante sezione dedicata alla formazione, mentre il 10 maggio gran finale con “Bilin”, la festa conclusiva della stagione in collaborazione col Centro per le famiglie distrettuale e il Comune di San Clemente.
Info: 391 3360676; info@cittateatro.it; www.cittateatro.it

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *