Dalla devastazione alla rinascita, Milano Marittima si rialza dal tornado

Dalla devastazione alla rinascita, Milano Marittima si rialza dal tornado
La spiaggia di Milano Marittima ripresa dalla webcam dell'hotel Benini

MILANO MARITTIMA. Venite a vivere “questo miracolo”. A una manciata di ore dalla tromba d’aria che ha devastato Milano Marittima, in vie e spiagge la normalità è tornata a “tempi record”. Sono stati infatti ripristinati tutti i servizi, mentre stabilimenti balneari e strutture ricettive sono pienamente operative. Per cui l’assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini, va oltre le possibili disdette e invita i turisti a non lasciare la Riviera, anzi a raggiungerla per vedere dal vivo come le ferite siano state ricucite.

E’ stato “grazie all’impegno di tutti”, sottolinea, che “Milano Marittima e Cervia sono tornate subito a splendere con l’aiuto di istituzioni, Protezione civile, forze dell’ordine, imprenditori, volontari e la solidarietà degli stessi turisti”.
Al lavoro da subito per ripulire strade e coordinare gli interventi, “per quello che solo all’apparenza può sembrare un miracolo”. Ora, conclude, come ha detto il presidente Stefano Bonaccini nel sopralluogo di ieri, “la Regione c’è e farà la sua parte, chiedendo lo stato d’emergenza nazionale per risarcire i danni pubblici e quelli a privati”, per ora la stima parla di due milioni di euro per la sola parte pubblica e “stanziando i fondi per i primi interventi urgenti e intervenendo con fondi propri laddove a cittadini e imprese non verrà garantita la copertura nazionale”.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *