Deserta la prima asta sui beni del Cesena Calcio

Deserta la prima asta sui beni del Cesena Calcio

CESENA. Si è tenuta oggi l’asta per aggiudicarsi il Cavalluccio, il simbolo del Cesena Calcio, dopo il fallimento della vecchia società che risale ad un anno fa. Non c’è stata però nessuna offerta. Era di 770 mila euro l’astata fissata dal curatore fallimentare come base per aggiudicarsi lo storico simbolo del Cesena, il cavalluccio marino bianconero. Una cifra giudicata da tutti troppo alta, visto che l’appuntamento presso lo studio del notaio Maltoni è andato deserto. Due erano i lotti in gara, quello relativo al cavalluccio, e quello relativo alla sede in corso Sozzi. Per entrambe, tuttavia, non c’è stata nessuna offerta. A breve ci sarà quindi un nuovo incontro tra il giudice e il curatore fallimentare. I due dovranno decidere se fissare la data per una nuova asta e quale sarà il nuovo prezzo di partenza. Intanto, giovedì, il Comune parteciperà all’asta per il “Lotto 1” che comprende poco più di 25 mila euro di arredi ed attrezzature funzionali all’impianto dello stadio Dino Manuzzi.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *