Delitto Ilenia, il killer confessa: “Nanni mi promise 20mila euro”

Nel corso dell’interrogatorio davanti al gip, Pierluigi Barbieri, il killer di Ilenia Fabbri arrestato insieme all’ex marito della donna, Claudio Nanni, ha confessato il delitto. Il 53enne originario di Cervia ma residente a Reggio Emilia ha risposto per una trentina di minuti alle domande del giudice Corrado Schiaretti rendendo una piena confessione dichiarando che Nanni gli aveva promesso 20mila euro e un’auto, aggiungendo però che i soldi ritrovati dalla Polizia nella sua abitazione (2.200 euro in contanti) non facevano parte del compenso.

Barbieri è accusato insieme a Nanni di omicidio pluriaggravato in concorso. Sono stati arrestati giovedì scorso, 25 giorni dopo il brutale assassinio della 46enne, uccisa all’alba del 6 febbraio nell’abitazione di via Corbara a Faenza. Secondo l’ipotesi investigativa, formulata nel corso delle indagini condotte dalla squadra mobile e coordinate dal sostituto procuratore Angela Scorza, l’omicidio sarebbe stato architettato sulla spinta di un movente di natura economica, in particolare la causa patrimoniale che il 54enne Nanni aveva ancora in corso con Ilenia (la vittima lo aveva citato davanti al giudice del lavoro chiedendogli 500mila euro).

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui