Delitto di Ilenia, il killer in un post “In carcere i veri giudici”

Le tracce dei contatti tra Pierluigi Barbieri e Claudio Nanni, ritenutiil killer e il mandante dell’omicidio di Ilenia Fabbri,continuano a rimanere indelebili in rete e raccontano di una conoscenza che risale ad alcuni fa, nata da una comune passione per le moto. D’altronde è lo stesso 53enne reggiano ad avere detto che l’idea di uccidere Ilenia sarebbe maturata prima della sua carcerazione, nell’aprile 2020, in seguito a una spedizione punitiva nei confronti di un disabile a Predappio, nella quale era stato assoldato come picchiatore. In un post su Facebook, nel commentare un fatto di cronaca che vedeva come vittima una bambina, Barbieri aveva scritto, parlando del presunto responsabile: «Se questo è andato in carcere ci penseranno i detenuti a fare giustizia…sono loro i veri giudici…certi reati si devono pagare con la vita e ci penseranno loro…in questi casi ho una grandissima stima del popolo carcerario…occhio per occhio”. A queste parole era seguita l’approvazione di Nanni.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui