De Lellis di Ater: “Teatri nella rete”, un successo

Era nata come una sfida coraggiosa alle chiusure imposte dalla pandemia ma l’iniziativa Teatri nella rete (i palcoscenici di Ater Fondazione in streaming) ha registrato una risposta del pubblico oltremodo positiva: 180mila sono state infatti le visualizzazioni dal 1° dicembre al 31 gennaio sulla piattaforma dedicata (www.teatrinellarete.it), sui canali social di Ater e dei dieci teatri del circuito. Tra questi spicca il Teatro della Regina di Cattolica, che ha ospitato e trasmesso due degli appuntamenti più seguiti, lasciando il terzo posto al teatro Galli di Rimini. La provincia riminese si aggiudica quindi un primato nell’aver creato un pubblico di affezionati che in questa occasione ha avuto modo di ampliarsi e aprirsi grazie alle potenzialità della rete. Tra i più seguiti gli spettacoli Shadows. Omaggio a Chet Baker con Fabrizio Bosso, Julian Oliver Mazzariello e Massimo Popolizio con oltre 20.600 visualizzazioni, il Concerto di fine anno della Filarmonica Arturo Toscanini con oltre 10.600 spettatori (entrambi dal Teatro della Regina di Cattolica) e Felliniana, lo spettacolo di danza in prima assoluta della compagnia Artemis Danza con oltre 10.300 spettatori dal teatro Galli di Rimini. Gli spettatori hanno molto gradito l’eterogeneità dei generi proposti, che hanno spaziato dalla prosa ai concerti, dai monologhi alla danza.

«Siamo stati molto soddisfatti per la risposta del pubblico – spiega il direttore di Ater, Roberto De Lellis –. In autunno eravamo pronti a partire con le stagioni teatrali ma abbiamo dovuto cambiare rotta scegliendo lo streaming. Nel farlo abbiamo però realizzato spettacoli ad hoc nei luoghi che avrebbero dovuto accoglierli dal vivo e dato un importante segnale di vicinanza e presenza agli spettatori e ai territori, a lungo privati della possibilità di poter assistere agli spettacoli».

Avete cercato di trarre i vantaggi possibili dalla situazione?

«Sì, il nostro vantaggio risiede prima di tutto nella rete dei dieci teatri coinvolti, da Cattolica a Fidenza, e in questa occasione abbiamo potuto condividere e ampliare il pubblico di ognuno di questi. Inoltre è stato scelto di presentare i lavori entrando nel backstage con 11 video insieme agli artisti e 5 webinar che sono stati particolarmente apprezzati. Si è rivelato un vero e proprio successo anche l’appuntamento che Ater ha voluto dedicare al pubblico più giovane e alle famiglie, attraverso uno speciale calendario dell’Avvento online, con le 24 videopillole de “La conta di Natale” di e con Claudio Milani (oltre 70mila visualizzazioni). Al momento siamo partiti con progetti nelle scuole che riguardano alcuni teatri del circuito».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui