David Riondino venerdì a Faenza alla Notte bianca del liceo classico

David Riondino venerdì a Faenza alla Notte bianca del liceo classico

FAENZA. Settima edizione per la “Notte bianca del liceo classico”, in programma venerdì dalle 18 alle 24. Come ogni anno la storica sede del liceo Torricelli-Ballardini di Faenza, con i suoi famosi corridoi oggi costellati di animali impagliati e un tempo percorsi anche dal poeta Dino Campana, accoglierà ex-studenti e semplici curiosi per una serata di eventi culturali ideati in gran parte dai ragazzi che frequentano la scuola. «Una festa – commenta la vicepreside Silvia Berdondini – ma soprattutto un’opportunità per condividere con la scuola un dialogo sulla cultura e l’attualità. Il tema nazionale di quest’anno è l’impegno per la salvaguardia della natura: a partire da un testo del poeta greco Teofrasto getteremo un ponte che va dal passato classico alla progettazione del futuro».

L’ospite d’onore della serata sarà il poliedrico artista David Riondino, che si esibirà alle 21 in “Tana, liberi i classici!”, ma il programma è ricco di spunti, dal coinvolgimento della scuola di musica Sarti, che tra gli studenti del classico conta diversi iscritti, a quello della compagnia teatrale Amici dell’Europa. Per restare in ambito teatrale, anche quest’anno il relativo laboratorio del liceo ha prodotto un nuovo spettacolo dal titolo “L’eterno dolore”, rilettura de Le troiane e L’istruttoria. Tra le altre attività in programma, si segnalano una conferenza del dirigente scolastico Luigi Neri su “Il realismo fantastico di Dario Fo” e la lettura del Canto I° del Purgatorio a cura degli alunni della II AC. «La notte del liceo classico – afferma Simona Sangiorgi, assessore alle politiche educative – non è una autocelebrazione ma un momento di apertura alla città che mette un forte accento sul valore del sacrificio, dello studio e del sapere». M.D.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *