Danza, “Giulietta e Romeo” di Monteverde a Forlì

È prevista anche una tappa forlivese per festeggiare i vent’anni di palcoscenico del celebre balletto “Giulietta e Romeo”. Liberamente ispirato alla tragedia di William Shakespeare con le musiche di Sergej Prokof’ev, nella vbersione della Compagnia del Balletto di Roma che lo propone al teatro Fabbri di Forlì, stasera alle 21, con coreografia e regia di Fabrizio Monteverde. «Si tratta per me di un vero e proprio ritorno alle origini – racconta il coreografo romano – perché ho scelto di riportare in scena una versione di “Giulietta e Romeo” molto vicina alla prima del 1987: un’operazione che mi pone di fronte al principio della mia ispirazione ma con uno sguardo attuale, modellato su nuovi interpreti. All’epoca della creazione si trattò per me di una vera sfida, scelsi anzi “Romeo e Giulietta” in quanto “classico dei classici”, tragedia dell’amore e della morte. Poi sempre meglio ho messo a fuoco il personaggio di Giulietta, il vero motore della trama, causa ed effetto della vicenda. Nella nuova versione già dal titolo è enunciata quindi la centralità femminile, tipica delle famiglie matriarcali di quel Sud in cui ho scelto di ambientare la storia. Mi sono ispirato inoltre al cinema neorealista e a quel bianco e nero che si trasforma nell’oscurità di uno stato d’animo collettivo, l’unico in cui mi sembrava possibile far germogliare un nuovo seme d’amore e speranza».

Giulietta è la giovanissima Carola Puddu, Paolo Barbonaglia interpreta Romeo: entrambi sono noti al pubblico anche per la loro partecipazione alla trasmissione “Amici di Maria De Filippi” ma la loro esperienza nel campo della danza classica è molto vasta, e per Carola Puddu comprende anche una formazione internazionale in Francia e in Canada. Con 350 recite e 200.000 spettatori, “Giulietta e Romeo” di Monteverde è oggi lo spettacolo di danza italiano più applaudito di sempre.

Ingresso: 20-15 euro. Musica a 1 euro per gli studenti forlivesi.

www.emiliaromagnafestival.it

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui