Dal ministero i soldi per sistemare i ponti in Valle Savio

Potranno concretamente avviarsi le fasi di messa in sicurezza e miglioramento sismico del ponte sul Savio all’inizio della strada provinciale del Barbotto, nell’abitato di Mercato Saraceno, e del ponte sul fosso di Becca, all’inizio della strada dei Mandrioli, circa mezzo chilometro oltre il punto di inizio della 137 per Verghereto, oltre l’abitato di Bagno di Romagna. È arrivato il “regalo di Natale” dal Ministero delle infrastrutture e della mobilità alla Provincia di Forlì-Cesena per la messa in sicurezza di ponti e viadotti.

Sul programma triennale 2021-2023 presentato dalla Provincia arriveranno complessivamente 16.179.778,20 euro, dei quali 4.924.280,32 euro per il 2021. E sulla annualità 2021 è prevista appunto una spesa di 147.000 euro per l’inizio dei lavori al ponte sulla strada del Barbotto. Il finanziamento sarà poi completato nel 2022 e nel 2023 rispettivamente con altri 640.075 e 164.000 euro, per una spesa complessiva di 951.075 euro. Per l’inizio dei lavori al ponte sul fosso di Becca sul 2021 è previsto un contributo di 140.300 euro, con ulteriori finanziamenti per 299.729 e 232.044 euro nel 2022 e nel 2023, per complessivi 672.033 euro.

Altro intervento finanziato dal ministero riguarda i lavori di adeguamento delle barriere stradali e di manutenzione straordinaria pile e impalcati del ponte sul fiume Borello in località Linaro, al km. 8+440 della provinciale 29 Borello-Ranchio. Con un finanziamento complessivo di 803.775 euro il ministero ha previsto un contributo di 336.400 euro per il 2022 e di 467.375 per il 2023. Infine sul piano di finanziamento per il 2022 sono previsti lavori di ripristino spalla e muro andatore del ponte al km. 0+550 della provinciale 130 Casteldelci in località Riofreddo-Capanne in Comune di Verghereto, e lavori di demolizione e rifacimento marciapiedi con nuovi guardrail del ponte al km 9+2634 della provinciale 43 Alfero, sempre in Comune di Verghereto.

Nel frattempo la Provincia ha approvato il programma triennale dei lavori pubblici 2022-2024: i lavori per i ponti su Barbotto, Mandrioli e sulla Borello-Ranchio sono stati previsti per intero nel 2022. Così come per il 2022 sono previsti gli interventi della provinciale 130 Casteldelci e della provinciale 43 Alfero. Per il 2022 è stata anche prevista la messa in sicurezza del ponte sul fosso della Spina, o di Valogna o di Cà di Gallo, circa 1,5 km oltre Verghereto verso Montecoronaro lungo la 137 Tiberina, per una spesa di 700.000 euro e sono stati previsti lavori di messa in sicurezza della sede stradale, in seguito a frana, sulla provinciale 130 Casteldelci, al km. 5+000, per una spesa di 271.824,44 euro. Sono invece rimandati al 2023 il completamento dei lavori di ripristino della viabilità al km. 5+100 della 137 Tiberina per la frana di Metato, tra Bagno di Romagna e Verghereto, per 190.894,66 euro, lavori di ripristino di barriere di sicurezza lungo la strada dei Mandrioli (646.542 euro), il secondo stralcio di “intervento urgente di disgaggio di massi pericolanti incombenti sulla viabilità” in località Scalacci sempre ai Mandrioli (300.000 euro).

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui