Dal finto incidente alle buche a basso prezzo: occhio alle truffe agli anziani

L’attività della Polizia Locale prosegue, in collaborazione con il Comando dei Carabinieri di Santarcangelo, anche sul versante dell’educazione con gli incontri dedicati agli anziani per la prevenzione di truffe, organizzati dai sindacati dei pensionati.

Un’attività che si rende particolarmente utile, dal momento che recentemente si sono verificate anche nel territorio della bassa Valmarecchia raggiri ai danni degli anziani. Recentemente si è verificato l’imbroglio dell’incidente: il truffatore telefona ad una persona anziana spacciandosi per carabiniere o agente della Polizia locale per comunicare che un figlio o un familiare è rimasto coinvolto in un sinistro e che ha bisogno di soldi, a titolo di cauzione, per evitare di essere arrestato. In altri casi, si è verificata una truffa diversa da quelle ormai diffuse: un falso operaio si proponeva di coprire buche o stendere piccole porzioni di asfalto a basso prezzo, riferendo che si trattava di materiale rimasto da altri lavori, salvo poi richiedere somme esorbitanti rispetto a quanto eseguito.

Così come già ribadito nel corso degli incontri formativi, Carabinieri e Polizia della Bassa Valmarecchia sottolineano che in nessuna occasione gli agenti o altri funzionari pubblici richiedono soldi in contanti e, qualora si presentasse una situazione sospetta, è sempre opportuno telefonare subito al 112 per fugare ogni dubbio e segnalare l’accaduto.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui