IMOLA. Dal 3 ottobre riapre il teatro Stignani di Imola con lo spettacolo del Teatro dell’Elfo e Teatro Stabile di Torino che presentano “Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte” di Simon Stephens per la regia di Ferdinando Bruni e Elio De Capitani, con Daniele Fedeli, Elena Russo Arman, Davide Lorino, Ginestra Paladino, Corinna Agustoni, Cristina Crippa, Marco Bonadei, Alessandro Mor, Nicola Stravalaci, Debora Zuin. Il testo ha ottenuto a Londra un eccezionale successo di pubblico e ha vinto nel 2013 sette Laurence Olivier Awards (tra cui migliore opera teatrale) per poi trasferirsi a New York dove ha vinto quattro Tony Awards. Un successo che Ferdinando Bruni ed Elio De Capitani hanno saputo rinnovare sulle scene italiane con scelte registiche lontane da quelle iper-tecnologiche dell’edizione inglese, ma capaci di esaltare la qualità della scrittura, il suo ritmo, la polifonia dei personaggi e il lavoro attorale.

Lo spettacolo andrà in scena fino al 14 ottobre. Anche gli spettatori non ancora in possesso di biglietti avranno di nuovo l’occasione di assistere allo spettacolo Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte. Sarà infatti possibile acquistare nuovi biglietti per le recite serali dei giorni 11, 12, 13 e 14 ottobre; non si potranno invece acquistare nuovi biglietti per le recite del 7, 8, 9, 10 e 11 ottobre (pomeridiana). L’acquisto dei biglietti sarà possibile solo presso la biglietteria (in via Verdi 1/3) del teatro. Non sarà possibile acquistare biglietti online data la scarsa disponibilità di posti in pianta. Per evitare assembramenti nei locali della biglietteria in occasione delle recite, consigliamo agli interessati di approfittare delle due giornate di prevendita, che saranno sabato 3 e martedì 6 ottobre.

Argomenti:

imola

teatro stignani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *