Da sabato una mostra fotografica per raccontare Sarsina

Patria del commediografo romano Plauto e luogo sacro che custodisce il collare di San Vicinio. Mette in primo piano le bellezze paesaggistiche e monumentali del territorio di Sarsina, la mostra allestita presso l’Ufficio di Informazione Turistica comunale e composta da 60 scatti tesi a rappresentare nel suo insieme una delle cittadine più ricche di arte, cultura e religiosità della Romagna. Le foto esposte sono frutto del lavoro realizzato da quattro fotografi locali, Marino Alessandrini, Stefano Giannini, Sergio Scarpellini e Roberto Segato, che in questo modo consentono ai visitatori di conoscere e approfondire, anche attraverso un semplice dettaglio, le caratteristiche di quest’area della Valle del Savio che unisce letteratura, teatro e natura in un unico e affascinante racconto storico.

La mostra, promossa dal Comune di Sarsina in collaborazione con l’Unione Valle Savio, è frutto di un bando di concorso lanciato con l’intento di valorizzare il territorio, sia sotto l’aspetto culturale, sia sotto quello turistico, raccogliendo fotografie di Sarsina e delle sue frazioni attraverso un concorso fotografico. I quattro fotografi che hanno aderito hanno presentato fotografie scattate in diversi luoghi e che andranno a sviluppare l’archivio fotografico dell’Unione dei Comuni Valle del Savio: gli scatti infatti saranno utilizzati per le numerose attività di promozione e comunicazione, dalle brochure, al web e i social network, in particolare all’interno del percorso di marketing territoriale “I Percorsi del Savio”.

Dal 13 novembre al 5 dicembre

L’esposizione, inaugurata sabato 13 novembre, sarà disponibile fino a domenica 5 dicembre. Sarà possibile visitare la mostra il sabato e domenica, dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 14 alle 17, presso l’Ufficio Informazione Turistica UIT di Sarsina (Via IV novembre, 13).

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui