Da Valentino Rossi a Pecco Bagnaia, serata di gala per Rimini

Il premio alla carriera dedicato a Valentino Rossi che di titoli iridati ne ha una bacheca piena. L’oscar dei motori affidato a Pecco Bagnaia, fresco campione del mondo in MotoGp. E poi applausi, premi su premi, medaglie d’oro. Dopo un paio di giornate a Rimini, fra incontri, gare di piadina, bagni di folla in piazza Cavour, sabato sera al Palacongressi la Federazione internazionale di motociclismo ha tagliato il traguardo con un evento particolarmente atteso e organizzato per celebrare tutti i campioni del mondo nelle varie discipline: circuit racing, motocross, trial, enduro, track racing, teams e ultimate champions. Ai campioni di quest’ultima categoria è stata messa al collo la medaglia d’oro in quanto iridati.

Alla serata di gala hanno partecipato più di 800 persone, fra le quali i rappresentanti delle 115 federazioni nazionali e varie leggende del motociclismo.

La “meglio” leggenda

A proposito di leggente, prima di consegnare i riconoscimenti agli Ultimate Champions 2022, il presidente della Fim, Jorge Viegas, ha invitato sul palco Valentino Rossi per ritirare il premio speciale Fim. Ovviamente il “dottore” nato a Tavullia è stato accolto dalla solita standing ovation. Il campione ha ricordato come Rimini sia una città in cui da «sempre si respira motociclismo» e che la vittoria di un campionato del mondo è un «momento indimenticabile» per ogni pilota.

Ne sa qualcosa Francesco (Pecco) Bagnaia che quest’anno ha tagliato per primo il traguardo in MotoGp, un titolo conquistato nell’ultima gara della stagione in Valencia. «Alla fine ho visto tante persone in lacrime – ha raccontato dal palco – e ho capito quanto peso avessi sulle mie spalle. È stato difficile ma la pressione è andata via a fine stagione».

Bene, bravi, bis

Al momento dei saluti il presidente della Fim, Jorge Viegas, ha detto. «Rimini ha dimostrato di essere un grande» padrone di casa e «ha consegnato una edizione di grande successo di questo importante evento» in grado di «promuovere il nostro magnifico sport nel resto del mondo, congratulazioni ai nostri campioni e a tutti coloro che hanno reso possibile questa serata».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui