Da Ovadia a Foglietta e Orsini: la nuova stagione del teatro Galli

È pronto ad alzarsi il sipario del teatro Galli di Rimini per una nuova stagione all’insegna dei grandi protagonisti della scena italiana, della commistione tra generi e linguaggi e della possibilità per gli spettatori di scegliere più ampi e diversificati percorsi di abbonamento. Valter Malosti, Moni Ovadia, Francesco Pannofino, Umberto Orsini, Anna Foglietta, Iaia Forte, Lella Costa, Maria Amelia Monti: sono solo alcuni dei protagonisti attesi a Rimini per un cartellone che spazia dai classici della prosa a suggestioni contemporanee, musical e danza.

«Torniamo con rinnovato coraggio a una stagione con grandi cast artistici in scena e senza limitazioni di posti – afferma Laura Fontana, dirigente dei teatri comunali –; stiamo lavorando per rendere il teatro sempre più partecipato e aperto alla città».

Venti spettacoli in cartellone a cui si aggiungono quelli fuori abbonamento, un programma speciale per i giovani, le proposte per le scuole, appuntamenti per i più piccoli e il progetto Teatro no limits in collaborazione con il Centro Diego Fabbri di Forlì, che offre la possibilità anche ai non vedenti di poter partecipare.

Turni A, B e C

Sfogliando i titoli spiccano “I due gemelli veneziani” in apertura in ottobre e “Lazarus” in chiusura di stagione, entrambi diretti da Valter Malosti: il classico goldoniano riadattato in chiave moderna e la sorprendente opera-rock, ideata da camaleontico David Bowie, che sorprese il pubblico newyorkese fin dal suo debutto nel 2015. Questa volta in scena per raccontare la storia del migrante interstellare Newton ci saranno Manuel Agnelli, la giovane Casadilego, Roberto Latini e Michela Lucenti.

Anna Foglietta e Paola Minaccioni saranno invece le protagoniste de “L’attesa”, testo di Remo Binosi per la regia di Michela Cescon. Intensa storia di donne divise dall’origine sociale, unite da un comune destino di violenza subita.

Altre due donne, due attrici tra le più divertenti del panorama italiano, Maria Amelia Monti e Marina Missironi, saliranno sul palco del Galli per la commedia “Il marito invisibile”, pièce dall’anima divertente e malinconica.

Da non perdere “Mine vaganti”, prima regia teatrale di Ferzan Ozpetek che adatta per il palcoscenico il suo capolavoro cinematografico. Nel cast corale anche Francesco Pannofino, Iaia Forte e Simona Marchini.

Torna Massimo Popolizio a Rimini con l’intramontabile “Uno sguardo dal ponte”, mentre Alessandro Serra porta in scena “La tempesta” di Shakespeare.

Turno D

Ricca e molteplice la stagione del turno D, si spazierà dai classici “Le memorie di Ivan Karamazov” con Umberto Orsini e “Aspettando Godot” nella rilettura di Terzopoulos, alle produzioni di compagnie contemporanee come Fanny&Alexander e Carrozzeria Orfeo.

Nei fuori abbonamento tornano il campione della risata Paolo Cevoli, la dolce forza di Moni Ovadia e la sensibilità di Lella Costa. Non mancherà la danza grazie ai due rappresentanti per eccellenza della scena contemporanea: Virgilio Sieni e Mk.

Info: 0541 793811

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui