Da Forlì a Brindisi in bici sulla via Appia

«In gioventù ho letto il romanzo di Kerouac, “Sulla strada”, e mi ha affascinato. E forse l’amore per il viaggio, qualcosa di innato dentro di noi, è arrivato da lì: fino al punto che la lettura e lo studio sono diventati parte integrante e imprescindibile della nostra esperienza di viaggiatori». Viaggiatori che il Covid non ha fermato, se non nella fase della piena emergenza. Moreno Diana e Barbara Taglioni hanno continuato e continuano a percorrere, soprattutto nei mesi estivi, strade poco battute dai turisti e luoghi di un’Italia nascosta e selvaggia e si preparano a partire per una nuova avventura. Dopo i due lunghi cammini percorsi a piedi negli anni scorsi, come il coast to coast da Ancona a Orbetello, e il cammino nelle Terre mutate da Fabriano a L’Aquila attraverso i paesi colpiti dal terremoto, quest’anno Barbara, 60 anni, grafologa, originaria di Verbania, e Moreno, 65 anni, odontotecnico, presidente del Foto cine Club di Forlì e coordinatore di Avventure nel mondo, sono pronti a percorrere oltre 650 chilometri in bicicletta da Roma a Brindisi, lungo il tracciato dell’Appia antica.

«L’itinerario che abbiamo scelto è certamente frutto del periodo complesso che stiamo vivendo legato alla pandemia – dice Moreno –. Da due anni a questa parte ci stiamo dedicando in modo particolare all’Italia, su ispirazione di quella che il ministro della Cultura Dario Franceschini ha definito una strada lungo la quale nell’antichità mondo romano e mondo greco si sono reciprocamente influenzati, per divenire il percorso dei pellegrini europei verso la Terra santa. Andremo quindi alla scoperta della Regina viarum, la regina delle vie, la via Appia appunto, che unisce territori caratterizzati da uno straordinario patrimonio culturale e archeologico alla ricerca dei basolati, la tipica pavimentazione utilizzata dagli antichi romani per la costruzione delle strade. Sono terre impervie, lontane dalle grandi vie di comunicazione e dalle mete turistiche, che hanno il sapore della storia e di un passato che è fondamento della nostra civiltà».

La partenza di Moreno e Barbara è fissata il 31 luglio da Forlì, con tappa il 2 agosto al Campidoglio e da lì ripartenza lungo l’itinerario fissato, per una durata complessiva di circa 20 giorni di viaggio.

Attraverseranno Genzano, Terracina, Capua, Caserta, Benevento, Lacedonia e Taranto fino a Brindisi, lungo il tracciato della strada dell’antica Roma.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui