Da Fellini a Pavarotti, la Regione stanzia soldi per le case dei personaggi illustri

BOLOGNA. Da Luciano Pavarotti a Lucio Dalla, da Enzo Ferrari a Federico Fellini. L’Emilia-Romagna punta (anche) sulle case dei vip e dei giganti della cultura per migliorare l’offerta turistica. Ha avuto il via libera in commissione regionale la legge per sostenere le case degli emiliano-romagnoli illustri, che prevederà da un lato fondi per manutenzioni e restauri, dall’altro per gli eventi e la fruizione del pubblico. Presentata dal Pd, la norma vede una collaborazione bipartisan. Applaude l’assessore regionale alla Cultura Mauro Felicori: “E’ positivo l’impegno di tutti per migliorare la legge. Forse questa norma andava fatta 100 anni fa”. A presentare il progetto di legge è stato il dem Andrea Costa. “E’ un provvedimento- spiega- il primo in assoluto, che va nella direzione di mettere in custodia e valorizzare le case e gli studi, nel nostro territorio emiliano-romagnolo, dove persone celebri si sono distinte”. Si tratta di un disegno di legge proposto dalla Giunta, sottolinea la presidente della commissione Cultura Francesca Marchetti, “che vuole sostenere, anche economicamente, un ricco patrimonio culturale, storico e identitario presente nella nostra regione. Un patrimonio che andrà visto anche nell’ottica di rilancio del turismo”.

La leghista Valentina Stragliati, illustrando i propri emendamenti, ha sottolineato come si vogliano aiutare anche le famiglie delle persone illustri nel mantenere le dimore “perché è importante la conservazione dei luoghi per tramandare la storia. Un vulnus, però, riguarda la dotazione finanziaria, in quanto il quadro non è chiaro. Mi auguro che la carenza venga colmata, nell’attesa del passaggio in aula. Le risorse- sottolinea la leghista- dovranno anche essere garantite nel tempo”. Per la 5 stelle Silvia Piccinini è “opportuno che nella legge si inseriscano anche figure storiche. E sulla promozione turistica, vorrei che le destinazioni turistiche e le Apt fossero impegnate a promuovere le case degli illustri”. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui