Da Cesena una nuova App per donare i propri organi

Diventare donatore di organi ora è possibile in pochi minuti con una firma digitale grazie al sito rinnovato www.aido.it e alla neonata App Aido, disponibile su App Store e Google Play, realizzata dallo studio cesenate “Romboli”.
Una svolta epocale per l’Associazione italiana per la donazione di Organi, Tessuti e Cellule e per tutto il mondo del volontariato italiano. Il consenso può essere espresso utilizzando l’identità digitale Spid o attraverso un certificato di Firma Digitale in possesso dell’utente. Il nuovo metodo manda in archivio, per tutti coloro che usano ogni giorno il proprio smartphone – ovvero la fascia della popolazione dai 18 ai 65 anni – l’espressione di volontà alla donazione che finora doveva essere stampata in Pdf e poi inviata con una pec. Usabilità in tempi brevissimi ed estrema facilità di esprimere la propria volontà gli obiettivi che si erano posti Aido e gli ideatori della App.

In sostanza Aido, in quanto erogatore di un pubblico servizio, ha ottenuto dall’Agenzia per l’Italia digitale il nulla osta a conferire l’identità digitale. Attualmente queste sono 24 milioni, di cittadini e imprese, e consentono di gestire ogni rapporto con le pubbliche amministrazioni.

Lo staff ideatore dello studio Romboli di Cesena

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui