Cuori fatti a mano consegnati ai sanitari del Bufalini di Cesena

Sono stati donati e consegnati questa mattina all’ospedale Bufalini di Cesena dall’Associazione artistica “io Creo” di Roma i cuori realizzati tutti artigianalmente nell’ambito dell’iniziativa di respiro nazionale ‘Grazie col cuore’.

Un dono simbolo per lasciare un segno tangibile di solidarietà e di ringraziamento verso gli operatori sanitari per quello che hanno fatto nel momento dell’emergenza covid 19 e che ancora stanno facendo oggi.

«L’iniziativa – spiega Vivilla Urbinati referente di zona per l’Associazione IO CREO –  è nata il 20 marzo scorso quando l’Italia intera costretta all’isolamento in casa, guardava in TV immagini di convogli dell’Esercito e ospedali assediati. Da quelle immagini, nell’ideatrice e Presidente dell’Associazione Artistica No Profit Antonella De Tomassi, è nata l’idea di promuovere e dare un contributo artistico di solidarietà e ringraziamento a coloro che negli ospedali tanto si sono e, sono tutt’oggi, impegnati nell’emergenza COVID-19. L’iniziativa ha coinvolto all’incirca undicimila italiani che si sono cimentati a creare i manufatti a forma di cuore coi materiali reperibili nelle loro case durante il lockdown. Tutti i cuori (realizzati, sanificati, imbustati e tenuti in “quarantena” per 20 giorni) sono stati raccolti da volontari in svariate città italiane per la consegna nei rispettivi ospedali».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui