FORLì. “Pratiche sociali di liberazione” è il tema del festival Crisalide, che continua la sua programmazione negli spazi del Teatro Félix Guattari. La serata odierna (ore 21) è interamente dedicata alla poetica della danzatrice e coreografa Stefania Tansini con lo spettacolo “La grazia del terribile” e due opere video: “Stupid girl 1 e 2” realizzate assieme al fotografo e cineasta Luca Del Pia, che prende a prestito la figura della giovane danzatrice per comporre un affascinante ritratto delle contraddizioni e delle meraviglie che questa disciplina porta in scena.
Inoltre fino a domenica un collettivo di filosofi che si riconosce sotto la sigla CSS (Cooperativa Sociale di Studio) presenta il laboratorio filosofico “Spinoza, noi”.

Il festival diretto e organizzato da Masque Teatro è giunto alla 27ª edizione, primo esperimento a Forlì di ritorno del pubblico in un luogo deputato per il teatro, in questo caso negli spazi dell’ex Filanda Maiani.
Stefania Tansini
La giovane e promettente coreografa, interprete del solo di danza “La grazia del terribile”, propone il percorso di trasformazione di un corpo che traccia il proprio viaggio attraverso pulsioni uguali e contrarie: da un lato scultura in movimento che intensifica e dilata la durata del gesto naturale creando infinite geometrie sulle quali però non si sofferma. Dall’altro un organismo enigmatico che si contorce, si incrina, si plasma, in balìa delle sue possibilità di metamorfosi. Un corpo che si modifica nel tempo, che passa dalla concretezza del presente, dalla logica della carne, a pulsioni fuori controllo, per arrivare a un corpo alla deriva, proiettato verso il desiderio, verso un altrove. Biglietto per la serata 5 euro

Argomenti:

CRISALIDE

Danza

Forlì

Stefania Tansini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *