Crac Ac Cesena: accuse archiviate a due consulenti economici

Scende ancora di numero il “monte indagati” penalmente dai pm Filippo Santangelo e Francesca Rago per l’inchiesta “Fantacalcio”: quella del crac legato alle vicende della vecchia società calcistica cesenate.
Dopo che l’ex presidente Giorgio Lugaresi e lo storico segretario dell’Ac Cesena Gabriele Valentini hanno patteggiato in sede d’indagine, il gip Maurizio Lubrano ha anche firmato la richiesta d’archiviazione avanzata dal pm (che il Gip ha trovato “condivisibile” nel dispositivo) per Fabio Fabbri ed Augusto Balestra. Si tratta dei due economisti della Orienta Partners: la società di consulenza forlivese che aveva curato la stima dei conti della società calcistica nella delicata fase di passaggio “di ritorno” dalla gestione di Igor Campedelli a quella del rientrante Giorgio Lugaresi.
Una richiesta di archiviazione della posizione che alleggerisce intrinsecamente la futura posizione anche dell’indagato Igor Campedelli: là dove i consulenti all’epoca del nuovo passaggio di mano societario anche per l’accusa nei conti non si erano macchiati di questioni penalmente rilevanti tali da restare all’interno dell’annosa indagine.
Igor Campedelli ad ora resta inserito nella lista teorica di colore che potrebbero da qui a qualche tempo trovare e controfirmare con i propri legali un accordo di uscita dal fascicolo in fase d’indagine, con patteggiamento prima di arrivare in aula.
Assieme a lui restano ancora convocabili davanti al Gip anche l’allora presidente del Chievo Luca Campedelli, ma anche soci e parte dello staff dell’ultimo Ac Cesena: Graziano Pransani, Mauro Urbini, Walther Casadei, Giampiero Ceccarelli, Mauro Giorgini, Claudio Manuzzi, Annunzio Santerini, Christian Dionigi, Luigi Piangerelli, Rino Foschi, Stefano Bondi, Beatrice Montevecchi, Barbara Galassi, Luca Mancini e Maurizio Marin.
Tra loro in molti stano avendo interlocuzioni con la Procura per mediare un’uscita dal procedimento al pari di quanto già avvenuto per Giorgio Lugaresi. L’ipotesi per ora più accreditata è che eventuali nuovi patteggiamenti possano rientrare in un’unica udienza davanti al Gip nel prossimo autunno.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui