Covid, zona gialla con terapie intensive piene al 10%

BOLOGNA. Cambiano le norme per la definizione delle fasce di rischio. La cabina di regia che si è appena conclusa a Palazzo Chigi ha previsto che il passaggio in zona gialla avverrà con tassi di occupazione dei reparti di terapia intensiva del 10 per cento e del 15 per cento dei ricoveri ordinari (del 30 e del 40 per finire in zona rossa). Le regioni chiedevano percentuali del 20 e 30 per cento. In Emilia-Romagna nonostante una risalita dei contagi, al momento non si sono registrarti aumenti di ricoveri nelle terapie intensive e nei reparti covid, ma un leggerissimo calo. Gli effetti della nuova ondata sulle strutture ospedaliere però potrebbero manifestarsi con maggiore impatto negativo nelle prossime settimane. Al momento i dati consentono alla regione di essere abbondamente al di sotto del livello che fa scattare la zona gialla.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui