Covid, la Fondazione Gimbe: “Risale la curva dei contagi: + 1,5%”

 Il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe rileva nella settimana 2-8 marzo 2022, rispetto alla precedente, un lieve aumento di nuovi casi (279.555 vs 275.376, pari a +1,5%) e una diminuzione dei decessi (1.201 vs 1.488, pari a -19,3%, di cui 95 riferiti a periodi precedenti). In calo anche i casi attualmente positivi (1.011.521 vs 1.073.230, -61.709, pari a -5,7%), le persone in isolamento domiciliare (1.002.153 vs 1.062.066, -59.913, pari a -5,6%), i ricoveri con sintomi (8.776 vs 10.456, -1.680, pari a -16,1%) e le terapie intensive (592 vs 708, -116, pari a -16,4%). Il presidente della Fondazione Gimbe, Nino Cartabellotta, informa che “dopo cinque settimane si arresta la discesa dei nuovi casi settimanali, nonostante un calo del numero dei tamponi dell’8,8% rispetto alla settimana precedente. I nuovi casi si attestano intorno a 279mila, con un incremento dell’1,5% e una media mobile a 7 giorni che sale da 39.339 casi del 1° marzo a 39.936 l’8 marzo, pari a +5,8%’. Nella settimana 2-8 marzo si rileva un incremento percentuale dei nuovi casi in 12 regioni e una riduzione in 9: dal +37,4% dell’Umbria al -12,7% del Lazio. In quasi metà delle province (49) si registra un incremento percentuale dei nuovi casi rispetto alla settimana precedente”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui