Covid, l’Iss: “Con il tracciamento aumentano i casi in età scolare”

Sono ancora in crescita in Italia i casi Covid in età scolare, nell’ultima settimana sono al 30% del totale contro il 24% di quella precedente. Secondo l’Istituto Superiore di Sanità, l’aumento è “verosimilmente legato alla maggiore attività di screening effettuata all’interno delle strutture scolastiche”.

Nell’ultima settimana il 18% dei casi in età scolare è stato diagnosticato nei bambini sotto i 5 anni, il 44% nella fascia d’età 5-11 anni, il 38% nella fascia 12-19 anni. Rallenta la crescita del tasso di incidenza nella fascia 12-15 anni mentre nella fascia 16-19 è in diminuzione da due settimane.

Risultano in aumento i casi diagnosticati per 100.000 abitanti nella fascia 5-11 anni e nei bambini sotto i 5 anni. Sebbene il dato non sia ancora consolidato, nelle ultime due settimane si osserva un andamento in decrescita del tasso di ospedalizzazione in tutte le fasce di età 0-19 anni, ad esclusione della fascia 5-11 anni.

Dall’inizio dell’epidemia al 26 gennaio 2022 sono stati “diagnosticati e riportati al sistema di sorveglianza integrata Covid 2.009.862 casi nella popolazione 0-19 anni, di cui 12.365 ospedalizzazioni, 300 ricoveri in terapia intensiva e 39 deceduti”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui