Covid, l’assessore Cintorino: “Ecco perché Forlì rinuncia al veglione di Capodanno in piazza”

Niente veglione di Capodanno in piazza Saffi. Era ampiamente prevedibile stante la situazione di emergenza pandemica che prosegue e induce alla massima cautela, specialmente in occasioni come quella di San Silvestro che avrebbero comportato l’assembramento di migliaia di persone, ma ora è ufficiale e la conferma viene proprio dall’assessora Andrea Cintorino: «Purtroppo per il secondo anno consecutivo non sarà possibile organizzare una festa in centro storico per gli auguri di buon 2022 – ammette –. I rischi sono troppi e dobbiamo invitare al contrario i nostri cittadini al massimo scrupolo. La nostra città sarà comunque vestita a festa per tutto il periodo, anche nei quartieri». Proprio su di loro il Comune ha voluto porre un’attenzione speciale. Non solo la dotazione di luci «per adornare piazzette e luoghi caratteristici dei nostri quartieri», ma anche la messa a disposizione di un vero abete per chiunque lo volesse. «Alcuni comitati già se ne erano dotati in passato, altri 8, da Pieveacquedotto a Ca’ Ossi, ce ne hanno fatto richiesta e noi da venerdì glieli consegneremo. Saranno abeti di 4 metri d’altezza che potranno collocare sul proprio territorio, principalmente nei parchi». Natale, però, vuole anche dire favorire lo shopping a chilometro zero e, allora, torna anche quest’anno l’omaggio di due bottiglie di vino da ritirare alla Caviroteca per chi fa acquisti in centro storico i cui negozi avranno una cartolina raffigurante la stella cometa posta vicino alla torre civica, da personalizzare e regalare ai clienti come buon augurio.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui