Covid, il Ministro Speranza: “A livello mediatico la guerra ha sostituito la pandemia”

“Sul piano puramente mediatico la guerra in Ucraina ha totalmente sostituito la pandemia, quasi da un giorno all’altro. Telegiornali, giornali, talk show, che erano quasi completamente incentrati sul Covid, si sono trovati totalmente, ancora oggi in questi giorni, su un altro tema, enorme, ed è ovviamente comprensibile, quello del conflitto”. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenuto al convegno ‘Dalla pandemia al Pnrr: come comunicare la salute ai cittadini’, organizzato presso la sala del Refettorio della Biblioteca della Camera, nel Palazzo del Seminario. “In realtà – ha tenuto a precisare l’esponente del governo – non sui media ma nella vita della nostra società, la guerra e le sue conseguenze si sono aggiunte, non hanno sostituito“.

“Il 24 febbraio scorso non è stato schiacciato un pulsante e la pandemia è spartita. Le persone- ha infine detto il ministro- sono ancora positive, vanno meno in ospedale, naturalmente grazie ai vaccini, ma abbiamo ancora una situazione da monitorare. C’è, dunque, ancora un tema di come si debba costruire una corretta comunicazione”, ha concluso.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui