Covid Emilia-Romagna, l’assessore Donini: “Richiesta di tamponi sproporzionata, si deve semplificare”

L’Emilia-Romagna ribadisce la richiesta di un taglio di burocrazia sul Covid, in particolare per alleggerire il peso sulle scuole. “Noi chiediamo semplificazione, non possiamo pensare di continuare a gestire la pandemia con un carico amministrativo e burocratico che non pesa solo ai cittadini, ma anche ai servizi – sottolinea in proposito l’assessore regionale alla Sanità Raffaele Donini, oggi a margine di una conferenza stampa – penso ai medici di medicina generale- prosegue l’assessore – che devono sviluppare la loro professionalità sul piano medico e non sobbarcarsi un carico amministrativo veramente consistente, penso alla richiesta di tamponi che è obiettivamente sproporzionata rispetto alle forze in campo”.

“Come Emilia-Romagna – rivendica poi Donini- abbiamo indicato una strada, e non credo che resteremo soli per molto, quella dell’autotesting. Quasi 1.500 persone al giorno lo fanno, sta funzionando molto bene”. “Giusta” secondo Donini anche l’eliminazione delle zone colorate, ad eccezione della zona rossa.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui