Covid Emilia-Romagna, in due mesi casi attivi ridotti del 74%

BOLOGNA. Due mesi di costante miglioramento. Le restrizioni (poco alla volta allentate) e le vaccinazioni (che ormai almeno per la prima dose hanno raggiunto il 35% della popolazione) hanno fatto calare dal 24 marzo a oggi i casi attivi del 74%, i ricoveri del 48% e sono in deciso calo anche i decessi. Il 24 marzo l’Emilia-Romagna registrava 1725 nuovi positivi con una percentuale di positivi del 5% sui tamponi effettuati, l’età media dei nuovi contagiati era di 43,6 anni, i casi attivi erano 71.856, si registravano 45 decessi, i pazienti ricoverati in terapia intensiva 397, 3614 quelli negli altri reparti covid. A distanza di due mesi il bollettino diffuso oggi dalla Regione Emilia Romagna nel confronto con il giorno precedente parla di casi attivi ancora in calo (-560) anche se i ricoveri sono stabili.

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 382.387 casi di positività, 315 in più rispetto a ierisu un totale di 10.208 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 3,1%: un valore peraltro non indicativo dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati, che la domenica è inferiore rispetto agli altri giorni. Inoltre, nei festivi soprattutto quelli molecolari vengono fatti prioritariamente su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo.

Alle ore 12 sono state somministrate complessivamente 2.399.502 dosi; sul totale, 825.439 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

La situazione dei contagi nelle province vede Modena con 62 nuovi casi, seguita da Parma (58) e Bologna (57). Poi Reggio Emilia (31) e Rimini (29); quindi Ferrara e Ravenna (entrambe con 17 nuovi casi), Cesena (16), Piacenza (12). Infine, Forlì (9) il Circondario Imolese (7).

casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 18.521 (-560 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 17.635 (-558), il 95,2% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 7 nuovi decessi, di cui 3 Bologna (una donna di 63 anni e 2 uomini, di 66 e 97 anni), 2 in provincia di Ferrara (entrambe donne, di 74 e 82 anni), uno aRavenna (una donna di 87 anni) e uno Rimini (un uomo di 85 anni).Nessun decesso a Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Forlì-Cesena. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 13.153.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 123 (+1 rispetto a ieri), 763 quelli negli altri reparti Covid (-3). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 7 a Piacenza (invariato), 11 a Parma (invariato), 16 a Reggio Emilia (invariato), 19 a Modena (invariato), 36 a Bologna (+1), 6 a Imola (invariato), 8 a Ferrara (invariato), 4 a Ravenna (+1), 2 a Forlì (invariato), 4 a Cesena (invariato) e 10 a Rimini (-1).

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui