Covid Emilia-Romagna. Col vaccino ricoveri calati del 60%

BOLOGNA. Più di otto milioni di dosi fatte, 3,6 milioni di cicli vaccinali completati, fino a 155 centri vaccinali attivi, oltre ai 31 del privato e 224 farmacie che hanno effettuato le vaccinazioni. L’impiego, inoltre, di più di 2.500 tra medici di medicina generale e pediatri vaccinatori, a cui si aggiungono migliaia di operatori sanitari e volontari. Sono in numeri dell’Emilia-Romagna ad un anno dall’esordio del vaccino anti-Covid con il “Vaccine day” del 27 dicembre 2020. E’ la Regione a fare un bilancio di un anno di campagna vaccinale, citando anche i dati sui ricoveri: nonostante il lockdown, infatti, il 22 dicembre di un anno fa in Emilia-Romagna c’erano 2.891 ricoverati nei reparti Covid, contro i 1.109 del 22 dicembre 2021, un calo oltre il 60%. Quasi dimezzate, invece, le terapie intensive: erano 210 i ricoveri in questi reparti l’anno scorso, sono 107 quest’anno (sempre a ieri). “Un anno fa prendeva l’avvio nel nostro paese il lungo percorso delle vaccinazioni, che in questi dodici mesi ci ha permesso di salvare migliaia di vite umane”, commenta l’assessore regionale alle Politiche per la salute, Raffaele Donini. “La strada da fare è ancora lunga, ma se oggi, nonostante le varianti e i nuovi contagi, riusciamo a limitare le conseguenze più gravi causate dal virus, dimezzando i ricoveri rispetto a un anno fa senza ricorrere al lockdown, lo dobbiamo a questo strumento e allo straordinario impegno di chi ha reso possibile un numero di somministrazioni al di là di ogni ottimistica aspettativa”.

Donini ringrazia i sanitari e dice: “Purtroppo non siamo ancora fuori dal tunnel e l’impegno a vaccinare prosegue senza sosta, ogni giorno e per tutti i giorni dell’anno, comprese le imminenti festività”. Adesso “è importante accelerare su terze dosi e vaccinazioni ai più piccoli: ci auguriamo- chiude Donini- che sempre più genitori scelgano il vaccino per i propri figli e che chi ha ancora dubbi e paure decida di fidarsi e di affidarsi alla scienza e alla medicina”. Finora la copertura per la fascia 5-11 è solo dell’3,1%, ma si è partiti da pochi giorni. Ad oggi in Emilia-Romagna risultano utilizzate il 99,2% delle dosi consegnate dalla struttura commissariale. Ci sono state 8.178.444 somministrazioni complessive, che hanno garantito la prima dose di vaccino all’85,8% della popolazione vaccinabile dai cinque anni in su di età, che sale al 91,5% considerando gli over 12. Sono stati 3.595.506 i cicli vaccinali completati, con una copertura dell’83,7% della popolazione vaccinabile (sempre dai cinque anni in su). Sono state somministrate 1.152.949 dosi booster e altre 805.000 persone si sono già prenotate o sono state invitate per le prossime settimane. La campagna si è avvalsa di 2.581 medici di medicina generale e pediatri che si sono offerti come vaccinatori. In questo momento sono aperti 75 hub vaccinali regionali più otto punti di accesso mobile: nel momento di massimo sforzo si è arrivati a 155 hub, cui vanno aggiunti altri 31 punti vaccinali nel privato che hanno garantito oltre 65.000 vaccinazioni in tutta la regione a dipendenti e non. Numeri a cui vanno aggiunte 224 farmacie che hanno aderito alla campagna vaccinale.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui