Covid Emilia-Romagna. Bonaccini: ospedali sotto stress, picco entro poche settimane

BOLOGNA. “Stiamo combattendo, abbiamo anche noi gli ospedali sotto stress” ma “entro poche settimane dovremmo essere al picco”. E’ l’auspicio del presidente dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, che comunque sottolinea: “Abbiamo deceduti in numero di nuovo importante”. Il governatore parla davanti alle telecamere dì Tagada’, su La7, anche della necessità di distinguere i ricoveri Covid veri e propri dagli asintomatici individuati negli ospedali, ma, puntualizza, “questo dibattito sui colori lo trovo sbagliato, perché oggi per i vaccinati anche in zona arancione cambia molto poco. Il dibattito dovrebbe invece spostarsi sulla semplificazione di ciò che oggi non è più compreso dai cittadini, dalle famiglie, da chi lavora e chi va a scuola. Perché dovere aspettare tanti giorni se si è asintomatici o se si è contratti stretti e non si ha nessun sintomo?”. Soprattutto della semplificazione delle norme, oltre che su una ulteriore accelerata alla campagna vaccinale per i giovanissimi (5-11 anni), si e’ parlato ieri in un summit con i sindaci e i presidenti di Provincia dell’Emilia-Romagna, concluso con la condivisione “unanime” di queste priorità. La Regione conta molto sull’autotesting (invio di foto col tampone positivo per avviare la quarantena) che sarà in campo su piattaforma a regionale da lunedì prossimo. “Bisogna ragionare su una soluzione simile a livello nazionale. Vogliamo responsabilizzare le persone ma anche permettere loro di essere più veloci”, sottolinea Bonaccini in tv. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui