Covid. Draghi e il vaccino ai bimbi sotto i 12 anni, parte la campagna d’informazione

ROMA. “Sì, è all’attenzione” del governo la vaccinazione degli under 12. “Stiamo aspettando la pronuncia dell’Ema – ha detto il premier Mario Draghi in conferenza stampa oggi pomeriggio a Palazzo Chigi per illustrare il decreto legge che prevede nuovi obblighi e super green pass – ma è stato deciso dal Consiglio dei ministri di oggi di avviare subito un’importante campagna di informazione, perchè e’ prevedibile che ci possano essere esitazioni nel vaccinare i bambini più piccoli”.

“Il messaggio di fondo è un rafforzamento del green pass per evitare chiusure, un contro bilanciamento per ridurre e limitare le restrizioni, al fine di mantenere le scelte coraggiose fatte nei mesi precedenti”, aggiunge Roberto Speranza, ministro della Salute. “Ci sono quattro ambiti di intervento essenziali – spiega Speranza – il primo è l’obbligo, già vigente per alcune categorie ovvero per i sanitari e gli operatori anche non sanitari nelle Rsa. Con il decreto legge estendiamo questo obbligo anche al personale non sanitario che lavora nel comparto dei presidi ospedalieri, alle forze dell’ordine, ai militari e al personale scolastico. Inoltre l’estensione dell’obbligo riguarda anche la terza dose o richiamo nel caso si sia fatto il monodose Johnson & Johnson”, specifica il ministro. “Il secondo ambito è l’estensione del green pass. Oggi facciamo un ulteriore passo in avanti: il super green pass sarà anche per gli alberghi, per aiutare le strutture ricettive, per il trasporto regionale e locale, nonché per gli spogliatoi delle attività sportive anche all’aperto. Peraltro il green pass passa da una validità di 12 mesi a 9 mesi, dopo che gli esperti del Cts si sono espressi su questo”. Per quanto riguarda il certificato verde, Speranza spiega che “l’altro aspetto su cui il decreto si concentra è proprio il super green pass. Noi riteniamo- sottolinea- che in questa fase per un periodo compreso tra il 6 dicembre e il 15 gennaio, introduciamo il green pass rafforzato, in cui solo due disposizioni rimangono vigenti: o si è guariti o si è vaccinati, già in zona bianca, e il test antigenico o molecolare non è previsto. Questo sarà il nuovo utilizzo del green pass”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui