Covid, diminuiscono i casi in tutta Italia, fanno eccezione Forlì-Cesena, Ravenna e Belluno

 Il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe rileva nella settimana 31 agosto-6 settembre, rispetto alla precedente, una diminuzione dei nuovi casi (123.782 vs 149.701, pari a -17,3%) e dei decessi (447 vs 574, pari a -22,1%, di cui 66 riferiti a periodi precedenti. In calo anche i casi attualmente positivi (571.344 vs 660.241, -88.897, pari a -13,5%), le persone in isolamento domiciliare (566.700 vs 654.588, -87.888, pari a -13,4%), i ricoveri con sintomi (4.459 vs 5.427, -968, pari a -17,8%) e le terapie intensive (185 vs 226, -41, pari a -18,1%). “Il numero dei nuovi casi settimanali- dichiara il presidente della Fondazione Gimbe, Nino Cartabellotta – si attesta intorno a quota 124mila, con una media mobile a 7 giorni di oltre 17mila casi al giorno. Da metà agosto, la curva è sostanzialmente in una fase di plateau con lieve andamento discendente negli ultimi giorni”. In tutte le regioni si registra un calo percentuale dei nuovi casi (dal -8,8% della provincia autonoma di Trento al -34,2% della Calabria).

Forlì-Cesena e Ravenna in controtendenza

Rispetto alla settimana precedente, in 104 province si rileva una diminuzione dei nuovi casi (dal -1% di Cremona al -38,3% di Crotone), mentre solo tre province segnano un incremento: Forlì-Cesena (+7,4%), Ravenna (+7,2%) e Belluno (+2,4%). L’incidenza rimane sotto i 500 casi per 100.000 abitanti in tutte le Province: dai 90 casi per 100.000 abitanti di Barletta-Andria-Trani ai 409 di Crotone. Secondo l’ultimo report dell’Istituto superiore di sanità, nel periodo 24 agosto 2021-31 agosto 2022 sono state registrate in Italia oltre 1,02 milioni di reinfezioni, pari al 5,9% del totale dei casi. La loro incidenza nella settimana 17-23 agosto è del 14% (25.138 reinfezioni), in lieve aumento rispetto alla settimana precedente (12,9%).

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui