Covid. Contatti stretti e quarantene: tutto ciò che bisogna sapere

Un contagio tra amici, al pranzo di Natale, sul lavoro o sui mezzi di trasporto. Con questa nuova ondata di contagi da Covid in tanti, complici anche le occasioni di incontro date dalle feste, potrebbero essere entrati a contatto con il virus o con una persona positiva. In questi casi, che fare? Cerchiamo di fare chiarezza e dare una risposta ad alcune delle domande più frequenti su tamponi, isolamento e quarantene.

Una persona che ho visto negli scorsi giorni è risultata positiva. Devo mettermi in quarantena?

Dipende dalla natura del contatto. Con contatto si intendono le persone che hanno incontrato la persona positiva tra le 48 ore prima della comparsa dei sintomi e i 14 giorni dopo. La quarantena però scatta solo per le persone considerate contatti stretti del positivo.

Come faccio a capire se sono contatto stretto?

Si ritiene contatto stretto chi convive insieme alla persona positiva, chi ha avuto contatti con la saliva o le mucose della persona positiva, chi ha avuto contatti fisici, chi ha conversato con il positivo per più di 15 minuti e a meno di due metri di distanza e chi è stato nello stesso ambiente della persona positiva senza mascherina, aerazione e distanziamento. Se si rientra in questi casi, bisogna mettersi in quarantena immediatamente.

Come mi metto in quarantena?

Per isolarsi in casa, la persona positiva o un contatto stretto deve avere a disposizione una stanza in cui stare e possibilmente un bagno a uso personale, non condiviso con gli altri abitanti della famiglia. Chi è in quarantena non può uscire di casa nemmeno per andare al lavoro.

Sono risultato positivo a un tampone rapido in farmacia. Che succede?

Attraverso i contatti rilasciati al momento del tampone, si verrà contattati dall’Ausl per il tampone molecolare e le pratiche di tracciamento.

Ho dei sintomi: penso di avere il Covid. Che faccio?

La sintomatologia sospetta deve essere segnalata al medico di base, che potrà prescrivere un tampone molecolare per accertare la positività al virus.

Sono vaccinato, ma sono contatto stretto di un positivo. Devo comunque mettermi in quarantena?

Sì. La quarantena per i vaccinati dura 7 giorni dal contatto con il caso positivo.

E se non sono vaccinato?

Se non si è vaccinati, o se si è ricevuta la seconda dose da meno di 15 giorni, la quarantena dura 10 giorni.

Devo avere fatto tre dosi per avere la quarantena di 7 giorni?

No. La quarantena di 7 giorni scatta per coloro che hanno completato il ciclo vaccinale con due dosi o con una sola dose del vaccino Janssen di Johnson&Johnson.

Cosa succede una volta passato il tempo della quarantena?

La quarantena finisce quando, passati 7 o 10 giorni dal contatto a seconda dello stato di vaccinazione, viene effettuato un tampone su indicazione dell’Azienda sanitaria. Se risulta negativo, la quarantena è conclusa.

E se invece il molecolare di fine quarantena risulta positivo?

In caso di positività, si deve rimanere in isolamento per altri 10 giorni. Se si è positivi asintomatici, si può uscire dall’isolamento dopo un tampone negativo. Se invece compaiono sintomi, si potrà uscire dalla quarantena dopo 10 giorni dalla comparsa dei sintomi e comunque dopo 3 giorni senza sintomi.

Non ho sintomi, ma sono ancora positivo. Che cosa succede?

La quarantena finisce ugualmente dopo 21 giorni di isolamento e si è asintomatici da almeno 7 giorni.

Ieri ho visto un mio amico che oggi è risultato positivo. Ho fatto un tampone rapido ed è negativo. Devo comunque mettermi in quarantena?

Sì, se si rientra nella casistica dei contatti stretti bisogna mettersi in quarantena.

Sono in quarantena e ho fatto un tampone rapido a casa, che è risultato negativo. La quarantena finisce?

No, i tamponi antigenici che si fanno in autonomia a casa non hanno valore ai fini della quarantena.

I miei figli sono positivi. Devo mettermi in quarantena?

Sì, se sono figli conviventi o con cui si ha avuto un contatto stretto.

Ho festeggiato Natale con mia sorella. Oggi ha manifestato i primi sintomi di Covid. Sono un contatto?

No, non si è considerati contatti con positivi se il contatto è avvenuto più di 48 prima della comparsa dei sintomi del Covid nella persona che risulta positiva.

Ieri ho parlato con il mio vicino di pianerottolo. Oggi mi ha detto che è positivo. Mi devo mettere in quarantena?

No, se avete parlato per meno di 15 minuti.

Ho fatto un viaggio in treno e un mio compagno di viaggio è risultato positivo. Devo mettermi in quarantena?

Sì, se si trovava seduto a meno di due posti di distanza in qualsiasi direzione. Quindi, si deve mettere in quarantena chi gli sedeva accanto, davanti o dietro. Se invece la persona positiva viaggiava seduta nella stanza carrozza, ma più distante, o addirittura in un altro vagone non è necessario mettersi in quarantena.

Sono in quarantena come contatto stretto, ma inizio ad avere dei sintomi. Che faccio?

In caso di sintomatologia da Covid è necessario mettersi in contatto con il proprio medico di medicina generale.

Sono vaccinato, ma positivo. Cosa succede al mio Super green pass?

La validità del greenpass viene revocata per il periodo in cui il paziente è positivo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui