Il covid in forma grave, la polmonite che gli ha compromesso gravemente un polmone e ora un’insufficienza renale. Sono critiche le condizioni di don Giorgio, il parroco della chiesa dei Santi Angeli Custodi di Riccione. I fedeli avevano organizzato per domani sera una veglia di preghiera per il sacerdote ma quando si è diffusa la notizia dell’aggravarsi della situazione hanno scelto di anticipare a questa sera, giovedì, la preghiera guidata da don Alessio Alasia, sopravvissuto al covid dopo numerose settimane in terapia intensiva.

Argomenti:

covid

don giorgio

riccione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *