Covid, a Cesena 4 morti in 4 giorni al “San Lorenzino”

La clinica privata San Lorenzino è diventata da alcuni giorni il bersaglio principale del Covid, che sta colpendo duro tra gli anziani. Ieri due persone positive al virus ricoverate lì, un uomo di Cesena e una donna di Gatteo, entrambe 88enni, non ce l’hanno fatta. Sono saliti così a quattro i decessi di degenti nella casa di cura di via Dell’Amore registrati negli ultimi quattro giorni. Le altre due vittime erano state un 82enne e una 87enne. Tutte persone per le quali l’età avanzata e qualche altra patologia che non manca mai quando si è così anziani hanno reso troppo in salita la lotta contro il virus. Sono le tragiche conseguenze di un focolaio con una ventina di contagiati, che ha anche costretto a isolare un’ala della struttura.

Ieri i nuovi positivi nel Cesenate sono stati 32 (17 femmine e 15 maschi), tra i quali 24 sintomatici. Proprio i disturbi sospetti accusati hanno permesso di arrivare alla diagnosi per 9 di loro, mentre in 23 casi il tampone è stato fatto perché avevano avuto contatti stretti con malati già noti. Da quando è iniziata la pandemia, gli infettati nei quindici comuni del comprensorio hanno toccato quota 21.762.

Gli ultimi contagiati in ordine di tempo risiedono nelle seguenti zone: Bagno di Romagna 2, Cesena 22, Cesenatico 1, Gambettola 1, Mercato Saraceno 4, Savignano 1, Sogliano 2.

Rispetto alle settimane passate, quella che si avvicina alla conclusione si sta confermando molto più pesante per numero di nuovi positivi, e non solo dalle parti di Cesena: ieri sono stati 391 nell’intera Emilia-Romagna, un centinaio in più rispetto a sette giorni prima. Grazie all’estesa copertura vaccinale, resta però sotto controllo il numero di malati che necessitano di ricovero: in questo momento sono negli ospedali della regione 314 pazienti Covid, su un totale di 7.930 alle prese con l’infezione.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui