RAVENNA. La Vulcaflex Spa, azienda specializzata nella trasformazione di materie plastiche ha definito con UniCredit un’operazione di finanziamento da 3 milioni di euro, assistita dalle garanzie rilasciate da Sace (la Cassa depositi e prestiti) nell’ambito del programma Garanzia Italia. L’operazione è stata completata digitalmente. Come spiega una nota, “le risorse finanziarie rinvenienti dall’operazione di finanziamento, strutturata con una durata di 72 mesi, saranno utilizzate per fronteggiare l’incremento della necessità di circolante e consentiranno gli investimenti in nuove tecnologie”.

“Con questa operazione – afferma Roberto Bozzi, consigliere delegato dell’azienda e vice presidente di Confindustria Romagna – UniCredit conferma ancora una volta di essere fra i partner di riferimento finanziario dell’azienda. Dopo l’uscita del decreto liquidità abbiamo contattato subito l’istituto di credito riuscendo nel giro di qualche settimana a portare a termine questo finanziamento che ci permetterà di raggiungere traguardi non ipotizzabili fino a qualche giorno fa. Una operazione importante in questo momento di recessione economica che ci permetterà di affrontare volumi di spesa straordinari non ipotizzabili prima dell’avvento della pandemia nel mondo”.

“Questa operazione – sottolinea Andrea Burchi, regional manager Centro Nord UniCredit – conferma la piena operatività di UniCredit su tutte le possibili soluzioni previste dal Decreto Liquidità. Siamo stati la prima banca in Italia a erogare un finanziamento di questa tipologia e lavoriamo ogni giorno con grande impegno per supportare le imprese del Paese. Più che mai in questa fase di emergenza, garantiamo il nostro sostegno a favore delle eccellenze italiane. Vulcaflex è una impresa dinamica e innovativa che ha saputo conquistare una posizione di leadership nel suo segmento di mercato, di rilievo per il rilancio e la crescita del Paese”.

Argomenti:

coronavirus

prestito

ravenna

unicredit

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *