Sergio Venturi

IMOLA. “Imola è ormai ampiamente fuori dalla fase 1. Ora il modello sperimentato su quel territorio dobbiamo ampliarlo nel resto della regione”. Lo ha detto oggi durante la consueta diretta quotidiana il commissario straordinario per l’emergenza coronavirus Sergio Venturi. I dati statistici di Imola sono stabili ormai da giorni e anche oggi dall’Ausl viene la conferma si un solo contagio in più e sei nuovi guariti. In totale sono quindi 364 i casi refertati come positivi sul nostro territorio dall’avvio della pandemia (208 maschi, 156 donne): 23 hanno 85 e più anni, 70 tra i 75 e gli 84 anni, 76 tra 65 e i 74 anni, 190 tra i 14 e i 64 anni e 5 al di sotto dei 14 anni.  Di questi, dice ancora l’Ausl, i casi a tutt’oggi positivi sono 133 (46 a Medicina, 48 a Imola, 13 a Castel San Pietro, 5 a Castel Guelfo, 3 a Dozza, 2 a Mordano, 2 a Borgo Tossignano, 1 a Casalfiumanese e 13 fuori dal Circondario), 194 sono invece i guariti con doppio tampone (98 a Medicina, 65 a Imola, 17 a Castel San Pietro, 4 a Mordano 3 a Dozza, 2 a Borgo Tossignano, 2 a Casalfiumanese, 2 a Castel Guelfo) e 37 i decessi (27 a Medicina, 5 a Imola, 3 a Castel San Pietro Terme, 1 a Dozza, 1 residente fuori dal Circondario). Dalle 8 di ieri alle 8 di stamattina sono stati 51 gli accessi in Pronto Soccorso, nessun ricovero per Covid, 12 ricoveri per altre cause. In Ospedale a Imola sono 10 i ricoverati in reparti acuti Covid e 9 al reparto post acuti di Castel San Pietro; 13 le persone ospitate all’Euro Hotel

Argomenti:

contagio

coronavirus

imola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *