Coronavirus, stop a vendita biglietti a bordo di autobus e traghetto di Marina

Coronavirus, stop a vendita biglietti a bordo di autobus e traghetto di Marina
Start Romagna ha disposto lo stop alla vendita dei biglietti a bordo di bus e traghetto

Sospesa la vendita dei biglietti a bordo del bus e del traghetto tra Porto Corsini e Marina di Ravenna. Alla luce del nuovo decreto governativo per l’emergenza coronavirus Start Romagna ha aggiornato ulteriormente le misure di prevenzione da osservare a bordo dei mezzi in servizio.

E’ sospesa la vendita dei titoli di viaggio a bordo degli autobus; i biglietti potranno essere acquistati presso i punti vendita autorizzati, alle emettitrici automatiche o tramite smartphone con le app dedicate Roger, myCicero, DropTicket, Muver. “Ricordiamo – spiega l’azienda -, che le porte anteriori dei mezzi, normalmente utilizzate per l’accesso, saranno mantenute chiuse, pertanto i clienti potranno utilizzare esclusivamente la porta centrale e posteriore per la salita e la discesa. I passeggeri sono invitati a mantenere la distanza di sicurezza interpersonale di un metro, anche dalla cabina di guida e dal conducente, come da indicazioni ministeriali”.

Anche sul traghetto è sospesa la vendita dei titoli di viaggio, dei quali occorre munirsi prima di salire. I ticket potranno essere acquistati servendosi delle emettitrici automatiche, presso le rivendite autorizzate o tramite smartphone con le app dedicate myCicero e DropTicket. Automobilisti e motociclisti che non hanno un abbonamento possono acquistare il biglietto all’emettitrice di terra selezionando “biglietti pedoni” per un valore corrispondente a quello del titolo necessario (moto 2 euro, auto 3 euro). I titoli di viaggio andranno poi validati una volta saliti a bordo. Anche sul traghetto è consigliato di mantenere la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.

“Prosegue – conclude la nota dell’azienda – l’attività di sanificazione straordinaria, in aggiunta alla pulizia tradizionale, attuata sui mezzi da personale specializzato mediante l’utilizzo di prodotti specifici”.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *