RIMINI. Questa la dichiarazione del sindaco Andrea Gnassi sull’emergenza coronavirus. “Il governo, e qualsiasi istituzione, in un rapporto di trasparenza con cittadini e con tutti i soggetti dello stato e delle comunità, dovranno oggi ancor di più agire con grande senso di responsabilità, basando le proprie scelte esclusivamente su razionalità e scienza e non con trascinamenti emotivi o peggio calcoli politici. Obbligatorio assumere ogni provvedimento e profilassi per contrastare la diffusione della malattia, perché prima di tutto viene la salute delle persone e della comunità. Su questo non ci sono discussioni, né ma, né però. Le scelte devono avvenire avendo alle spalle la scienza e tutte le valutazioni e azioni andranno prese in relazione al patrimonio di informazioni e indicazioni scientifiche ad oggi emerse. E in questo senso devono e saranno in Emilia Romagna spiegate.In queste ore eventuali provvedimenti che possono  incidere sulla normale vita sociale e economica devono essere presi con grande capacità di spiegazione e informazione. Occore responsabilità e lucidità e in primis è necessario spiegare che le scelte che verranno assunte saranno prese per la salute dei cittadini e esclusivamente per ragioni sanitarie. Il momento è delicato e deve essere affrontato con il contributo della comunità scientifica e medica, delle istituzioni tutte e con il contributo dei cittadini; un contrasto fermo ad ogni possibile propagazione del virus deve essere affiancato da informazioni corrette e puntuali. In accordo con la Regione si valuteranno provvedimenti circa la chiusura di scuole, asili, musei impianti sportivi per eventi in relazione ai provvedimenti varati dal consiglio dei ministri e con il coordinamento tra Regione, province e comuni capoluogo che ci sarà oggi a Bologna dalle 16,30”.

Argomenti:

coronavirus

malattia

profilassi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *