Coronavirus Ravenna, strade deserte e silenzio nella prima notte di coprifuoco

Strade deserte, in giro solo le forze dell’ordine in un silenzio irreale. Come la scorsa primavera. Ore 22, Ravenna si chiude in casa per il “coprifuoco” introdotto dal Governo per cercare di arginare la diffusione del coronavirus che secondo gli ultimi dati anche nel Ravennate si sta diffondendo sempre più velocemente.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui