Come era già avvenuto nella prima ondata della pandemia, ancora una volta un sacerdote ravennate viene infettato dal Covid19. Questa volta però, nella stessa parrocchia, si riscontra anche la positività di una catechista. Il prete che ha contratto il Coronavirus è don Claudio Giorgioni, parroco della chiesa di San Vittore, che essendo sintomatico è per questo ricoverato all’ospedale di Ravenna. La catechista, invece, risulterebbe paucisintomatica e in isolamento fiduciario. Il sacerdote ravennate, 58 anni e dal 2014 alla guida della parrocchia di via Narsete dopo esserlo stato per quasi 20 anni del Torrione, è anche assistente ecclesiastico per l’Agesci. Per questo motivo a partire dallo scorso weekend, momento nel quale la positività del religioso era stata rilevata, le attività degli scout di San Vittore sono state sospese. Nelle ore immediatamente successive era così stata diagnosticata la positività dell’insegnante di catechismo. Come detto non si tratta del primo caso di ecclesiastico infettato dal virus dall’inizio della pandemia. A fine del marzo scorso era stato ricoverato don Vittorio Zattini, guida spirituale delle parrocchie di San Pietro in Vincoli, Ducenta e Durazzano nonché fratello del sindaco di Forlì, Gian Luca. Zattini era stato dimesso dopo pochi giorni di ospedalizzazione. I fedeli di San Vittore ora pregano perché stessa sorte coinvolga don Claudio, la cui comunità fu scossa dalla scomparsa, vittima del Covid19, del maresciallo Antonio Sellitto, che nella parrocchia era lettore e operatore pastorale.

Argomenti:

coronavirus

parroco

ravenna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *