Coronavirus Ravenna, una pediatra tra i contagiati, 20 bimbi in quarantena

L'arrivo dell'ambulanza con un sospetto caso di coronavirus al reparto di malattie infettive dell'ospedale di Ravenna (foto Massimo Fiorentini)

RAVENNA. Come d’abitudine, ha sempre visitato i piccoli pazienti con guanti e mascherina, chiedendo anche a loro di indossarla. Una precauzione importante, che potrebbe avere evitato il contagio per i circa 20 bambini che nei giorni scorsi sono stati accompagnati nell’ambulatorio della pediatra ravennate, un medico di libera scelta sui 50 anni, risultata positiva al tampone per il Covid-19. Come da prassi, l’Ausl ha provveduto subito a ricostruire la cerchia di contatti tenuti dalla professionista negli ultimi giorni. Tant’è che le indagini epidemiologiche previste secondo il protocollo d’emergenza hanno portato all’agenda con le ultime visite della dottoressa. È bene puntualizzare che l’azienda sanitaria ha già provveduto a contattare le famiglie dei bambini, disponendo per tutti il periodo di quarantena a domicilio per i prossimi 14 giorni. Si tratta appunto di una ventina di bambini e dei rispettivi genitori che al momento non hanno ancora manifestato alcun sintomo della malattia.

Anche un infermiere contagiato
Era invece in ferie fortunatamente una delle altre persone contagiate, un infermiere 33enne di Lugo. All’esito del tampone è scattata anche per lui la misura di sicurezza della quarantena. Il fatto che nei giorni scorsi non fosse andato al lavoro ha ristretto notevolmente il raggio dei contatti, evitando conseguenze di ben altra portata nel caso fosse entrato in contatto con i pazienti.

Tampone per caso sospetto in una struttura sanitaria
Sono invece in corso accertamenti all’interno di una struttura sanitaria nella Bassa Romagna, in cui è stato disposto un tampone nei confronti di un medico specialista per una sospetta positività. Al riguardo l’azienda questa mattina emetterà un comunicato stampa ufficiale per chiarire ogni aspetto e non alimentare voci incontrollate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *