Coronavirus. Ottava multa per l’ingegnere che viola la quarantena

RICCIONE. Sette non bastavano, l’ingegnere di 62 anni che ha fatto sapere che vuole “sentirsi libero” venerdì è stato multato per l’ottava volta dalla polizia locale di Riccione ” perché con la bici sportiva si trovava lontano da casa senza motivi di urgenza”. Lo ha comunicato il Comune di Riccione facendo sapere che, con i controlli potenziati per la Pasqua, sono già oltre 133 le persone controllate, di cui 5 multate, ieri pomeriggio dalla Polizia Locale di Riccione.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui