Coronavirus, ordinanza dei sindaci di Cattolica, San Clemente e Morciano

CATTOLICA. A Cattolica il sindaco Mariano Gennari ha firmato un’ordinanza “concordata con altri Comuni limitrofi e con un tavolo tecnico, a seguito della riunione svoltasi ieri pomeriggio presso la Prefettura di Rimini” per prendere misure a titolo precauzionale, viste le verifiche che l’Ausl Romagna sta conducendo sul territorio locale (tamponi orofaringei) a seguito della riscontrata positività al Coronavirus della persona attualmente ricoverata presso l’Ospedale Infermi. L’ordinanza prevede nel dettaglio la sospensione: di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi e di ogni forma di aggregazione in luogo pubblico o privato, anche di natura culturale, ludico, sportiva, ecc., svolti sia in luoghi chiusi che aperti al pubblico; dei servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura di cui all’articolo 101 dei codici dei beni culturali e del paesaggio di cui al d.lgs. 42/2004, ad eccezione delle biblioteche, nonché dell’efficacia delle disposizioni regolamentari sull’accesso libero o gratuito a tali istituti o luoghi. Tali limitazioni si applicano sino al 1.3.2020 o comunque sino a nuovo termine che l’Ordinanza del Presidente della Regione Emilia-Romagna e del Ministro della salute vorranno emettere.

La sindaca di San Clemente Mirna Cecchini comunica: “La situazione è in continua evoluzione. S’informa che si stanno ricostruendo tutti gli spostamenti e verificando le persone con le quali la persona ha avuto contatti diretti. Dalle informazioni in possesso apprendiamo che la persona positiva al tampone ha presentato i sintomi al ritorno da un viaggio all’estero. Si ribadisce come sia importante in questo preciso momento seguire le procedure precauzionali indicate e divulgate dal Ministero della Salute. Le misure preventive messe in campo già da giorni sono tali da poter affrontare la circostanza intervenuta. A tal proposito, l’amministrazione comunale dispone la chiusura del ristorante/trattoria “La Romagnola” e ricorda a chiunque presenti sintomi, che la prima regola da seguire è quella di non recarsi al Pronto Soccorso, dal medico di famiglia o in altre strutture sanitarie per non moltiplicare le possibilità di contagio e il numero dei casi. Pertanto, in caso di problemi respiratori è necessario contattare telefonicamente il proprio medico curante oppure chiamare il numero di emergenza 118 (H24) o il cellulare dedicato 339.7720079.

Il sindaco di Morciano Giorgio Ciotti attraverso un’ordinanza annuncia la sospensione del mercato ambulante settimanale nella giornata di giovedì 27 febbraio e l’evento domenicale del 1 marzo 2020; la proroga sino all’8 marzo 2020 della chiusura della Biblioteca comunale “G. Mariotti”; la chiusura delle palestre e delle sale giochi, dei centri di intrattenimento ludico, ricreativo o sociale nonché la sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi e di ogni forma di aggregazione in luogo pubblico o privato svolti sia in luoghi chiusi che aperti al pubblico (tale limitazione si applicano sino al 1.3.2020 o a nuovo termine che l’ordinanza del presidente della Regione e del ministro della Salute vorranno emettere);

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui