Procede senza sosta l’impegno della Brigata Aeromobile “Friuli”. Dall’inizio della pandemia infatti i propri reparti continuano ad essere fondamentali nell’attività di rifornimento per la Protezione civile.

Così è stato anche ieri, su richiesta del Dipartimento della Protezione Civile, un elicottero UH-90 del ° Reggimento AVES “Vega”, è decollato da Rimini diretto alla volta dell’aeroporto di Roma Fiumicino dove ha caricato 1 tonnellata di dispositivi di protezione individuale (DPI) trasportandoli all’aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna. Una volta giunto nella città felsinea, il materiale, unitamente ad altre 2 tonnellate di DPI giunti sempre nella stessa giornata con un C-27 J dell’Aeronautica Militare, è stato preso in carico dal personale appartenente al Reparto Comando e Supporti Tattici “Friuli” della Brigata Aeromobile e consegnato ad un centro di raccolta della Protezione Civile di Reggio Emilia.

Argomenti:

coronavirus

protezione civile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *