Coronavirus, nel Riminese due decessi ma “segnali confortanti”

RIMINI. Nel riminese oggi si contano due decessi, tre contagi e due guarigioni di pazienti precedentemente risultati positivi a coronavirus. Lo fa sapere la Prefettura riminese, che dà le specifiche dei numeri del territorio. Dei tre nuovi casi, una è una di sesso femminile e due di sesso maschile, e di essi due sono ricoverati, mentre uno è in isolamento domiciliare. Quanto ai decessi, si tratta di una donna di 95 anni e un uomo di 69 anni. Complessivivamente si attestano, dunque, su 2.077 i casi diagnosticati per coronavirus sul territorio della provincia di Rimini, distinguendo 1.979 residenti in provincia e 98 cittadini residenti al di fuori dei confini provinciali. Il prefetto della provincia di Rimini, Alessandra Camporota, nel commentare i numeri parla di “segnali confortanti che è necessario leggere come ulteriori stimoli nella prosecuzione di una condotta diligente da parte dei cittadini, nel rispetto delle prescrizioni governative e in un percorso, ancora lontano dalla conclusione, di graduale superamento dell’emergenza sanitaria in corso”. Per Camporota, insomma, “non è ancora il momento per abbassare la guardia evidenziando l’importanza del senso di responsabilità della comunità, la cui collaborazione è fondamentale in situazioni eccezionali come questa che si sta vivendo, al fine di coniugare l’esigenza di condurre la vita quotidiana con la priorità imprescindibile di tutela della salute della collettività”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui