Coronavirus, morta ospite della casa protetta di Russi

RUSSI. Morta una 96enne positiva al coronavirus ospite della casa protetta Baccarini. La signora, Giuseppina Berti, si trovava ricoverata all’ospedale di Ravenna e stando a quanto si è appreso aveva un quadro clinico già fortemente debilitato. “Questa perdita, come il lutto precedente che già aveva colpito la nostra comunità, ci addolora profondamente – ha scritto il sindaco di Russi, Valentina Palli, a commento della notizia -. Ho chiamato la famiglia per porgere loro le mie più sincere condoglianze, unitamente a quelle di tutta la città. Una perdita è tale indipendentemente dall’età e dalle condizioni cliniche di una persona. Una perdita è dolore sempre. E in questa condizione diventa, se possibile, ancora più sconvolgente a causa della lontananza dei propri cari, a cui neppure è concesso un ultimo saluto. Nessuno dovrebbe andarsene così, men che meno i nostri anziani”.

Intanto slitta a domani il bilancio dello screening avviato su operatori e degenti della struttura. “Oggi avremmo dovuto avere un quadro complessivo della Baccarini con l’esito dei tamponi compiuti ieri – spiega la prima cittadina – ma ancora non abbiamo avuto notizie dall’Ausl che impiegata circa 25 ore per rendere gli esiti dei tamponi e che in effetti ha ultimato gli ultimi esami sui degenti ieri sera. A questo punto il quadro sarà disponibile verosimilmente da domani”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui