Coronavirus: morta in ospedale una donna di Gambettola

Ancora un decesso nel Cesenate tra gli infettati dal Covid-19. Nel giorno in cui l’area cesenate ha superato quota 4.000 contagi (arrivando a 4020 complessivi da inizio pandemia) si sono contati anche 198 guariti.
La nuova vittima tra i contagiati dal coronavirus è una 77enne di Gambettola. Prima di lei, come riportato ieri dal Corriere, era morto un cesenate di 72 anni (in realtà li avrebbe compiuti a brevissima scadenza): trovato ormai privo di vita nella sua casa di Villachiaviche mentre l’Ausl lo stava cercando da sabato per comunicargli che era risultato positivo al tampone. Un volto noto per quella frazione (aveva fatto per anni il meccanico d’auto): ancora per lui non è stata fissata la data del funerale.
Tra le note positive a tema pandemico, oltre ai 198 guariti ufficializzati tutti in una volta dalla Regione e dall’Ausl Romagna, c’è la negatività alla Casa protetta per anziani Barocci di tutti i primi tamponi di controllo fatti sui pazienti-ospiti, dopo che erano risultati positivi due operatori sanitari (uno residente in zona ed uno fuori comune).
Anche alla scuola dell’infanzia di Alfero sono risultati tutti negativi i tamponi di controllo eseguiti su studenti e personale.
Ieri è aumentata, rispetto agli ultimi giorni la media dei contagiati arrivando a quota 88.
In sessantadue erano sintomatici al momento del tampone ed in 63 erano già precauzionalmente in isolamento prima di svolgere l’esame. In 54 tra i nuovi positivi sono persone che hanno fatto il tampone anche perché vicine o conviventi di casi già noti di contagio. In 31 invece sono stati condotti al tampone dalle indicazioni del medico di base dovute ai sintomi riconosciuti.
Uno dei positivi è un rientro in Italia da un viaggio (in Marocco).
I dati elaborati fino alla fine della settimana scorsa nel Comune di Cesena ed in provincia dicono che nel cesenate l’indice di contagio tra i residenti è arrivato a 0.65%. Le persone in isolamento domiciliare a causa del virus sono scese di poco sotto quota 600 dopo averla superata.
Passando ai numeri su scala regionale dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono conteggiati ad ora 124.541 casi di positività, 1.471 in più rispetto su un totale di 16.816 tamponi eseguiti in 24 ore.
La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è dell’8,7% e l’età media dei nuovi positivi di oggi è 46,7 anni.
Sui 712 asintomatici, 416 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 49 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 21 con gli screening sierologici, 3 tramite i test pre-ricovero. Per 223 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.
La situazione dei contagi nelle province vede in testa Modena con 352 nuovi casi; a seguire Reggio Emilia (199), Ravenna (141), Parma (137), Bologna (136), Piacenza (130), Rimini (121), Ferrara (81). Poi Cesena (88), Forlì (50) e Imola (36).
Nelle ultime 24 ore in esame nei dati sono stati effettuati 16.816 tamponi, per un totale di 2.137.305. A questi si aggiungono anche 1.679 test sierologici.
Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 1.308 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 46.894.
I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 71.842 (+111 rispetto a ieri).
Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 68.866 (+139), il 95,8% del totale dei casi attivi. Cinquantadue i nuovi decessi conteggiati ieri in Regione, tra cui anche la donna 77enne gambettolese e l’uomo 71enne cesenate.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui