Doppio tampone negativo per Gabriele Vitali: finita ieri a mezzanotte la quarantena durata oltre 80 giorni. Con la fine dell’isolamento domiciliare, anche per il lungodegente Vitali è ufficiale il ritorno a «una normalità che adesso ha un sapore nuovo». «Allo scoccare della mezzanotte (di ieri, ndr) – ha raccontato ieri pomeriggio Vitali, a non più di un’ora dalla scoperta della scomparsa del virus – salirò in macchina per fare un giro a Rimini sul lungomare e il prossimo week end andrò a festeggiare con gli amici a Venezia». Dopo la malattia da coronavirus della moglie, accertata con un tampone a marzo, Vitali aveva scoperto a metà aprile la sua positività con un test cui era stato sottoposto per verificare un eventuale contagio. Test che ha dato il via al suo “calvario”: seppur asintomatico, Vitali è stato costretto a restare in isolamento perché continuava a risultare positivo. «Proprio l’altro ieri – aggiunge – il Governo ha decretato l’”ora d’aria” per chi è in quarantena, accogliendo una proposta avanzata da me, di cui beneficeranno i posteri: è una soddisfazione».

Argomenti:

coronavirus

isolamento

vitali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *