«Assumete in maniera stabile il personale che era stato assunto durante la fase calda dell’emergenza coronavirus». È l’appello che lancia la Cgil Funzione Pubblica dell’Emilia Romagna che stamattina era con un proprio banchetto a raccogliere firme all’ingresso del Bufalini. Una petizione finalizzata proprio ad evidenziare quanto questa richiesta di personale sia importante, per Cesena come per tutti i territori locali della sanità.

«Al presidente del Consiglio all’assessore alla sanità regionale ed al presidente della regione chiediamo come infermieri attualmente in forza nell’area regionale di non screditare chi è stato chiamato al lavoro durante l’emergenza sanitaria. Serviva esserci e queste persone, senza considerare i pericoli ma pensando a chi aveva bisogno hanno detto di sì. Sono stati chiamati eroi ma si tratta principalmente di professionisti che vorrebbero continuare la loro carriera lavorativa all’interno dell’azienda sanitaria, dopo che nel momento di massima pressione hanno messo a disposizione tutto il loro entusiasmo senza pensare ai sacrifici. Si tratta di persone che di colpo sono “passate di moda” e che vengono percepite come sacrificabili. Chiediamo invece un provvedimento che consenta di stabilizzarli. Non come atto dovuto, ma come prospettiva di quando ci sarà ancora bisogno di loro».

Argomenti:

bufalini

coronavirus

infermieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *