CESENA. Altri due cesenati morti tra le persone infette dal Covid – 19. Uno ha 75 anni ed era in precedenza tra gli ospiti della casa di riposo Maria Fantini, poi trasferiti al Bufalini. Più complesso il caso della seconda vittima di giornata: la diciassettesima da inizio crisi nei comuni del Cesenate ed anche la più giovane: 47 anni. Un malore lo aveva portato al ricovero in Rianimazione dove, durante la degenza, il cesenate era risultato due volte negativo ad altrettanti tamponi. Solo dopo la morte cerebrale, quando era stato trasferito in un’altra struttura perché la sua famiglia aveva autorizzato alla donazione dei suoi organi, con un tampone endo-bronchiale è emersa la sua positività al coronavirus. I particolari nell’edizione in edicola domani del Corriere Romagna.

Argomenti:

47 anni

75 anni

cesena

coronavirus

Covid-19

donazione organi

morti

morto

rianimazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *